• ASSOCUORE – Associazione Cesenate per la lotta contro le Malattie di Cuore ODV

  • Telefono sede +39 0547 611169

depressione e defibrillatore

In generale, dopo l’impianto di un defibrillatore, le persone riprendono la vita di tutti i giorni. Una parte di essi può sviluppare sintomi depressivi, causati da preoccupazioni rispetto alla scarica del dispositivo (più spesso dopo aver ricevuto la prima scarica), dai cambiamenti che potrebbero essere necessari a livello lavorativo, o ancora difficoltà legate all’immagine corporea.

Cordiali saluti

Tania Cicoira

Psicologa, psicoterapeuta

Integratori per ipertensione

I Suoi valori pressori mi sembrano soddisfacenti ,senza necessita’ di integratori ( costosi e di dubbia utilita’). Consiglierei eventualmente di aumentare il Norvasc a 5 mg o, se induce cefalea, sostituirlo col diuretico ( es. Lobidiur ).

Cordiali saluti

Dott. Flavio Tartagni, gia’ Direttore della Unita’ Operativa Complessa di Cardiologia, Ospedale Bufalini, Cesena

ECG in visione

Puo’ spedirne una copia in PDF cha analizzero’ volentieri, anche se in genere sono necessari piu’ tracciati eseguiti in diverse posizioni degli elettrodi  ed in diversi momenti .

Cordiali saluti

Dott. Flavio Tartagni, gia’ Direttore della Unita’ Complessa di Cardiologia dell’Ospedale Bufalini di Cesena

Rischio Miocardite o Pericardite post Covid?

Su Covid , suoi quadri clinici e complicazioni si è oramai scritto tutto e si puo’ sostenere tutto.

Non voglio pertanto addentrarmi in discussioni dottrinali, ma parlare della mia esperienza diretta ed indiretta.

Coinvolgimenti importanti del miocardio o del pericardio sono spesso presenti nelle forme piu’ severe della patologia, per intenderci, quelle che necessitano di ricovero in reparto o terapia intensiva. Nelle forme piu’ lievi sono rare e non danno quadri clinici cardiovascolari , nè danni permanenti.

Ad oggi avra’ gia’ sicuramente risolto il Suo dubbio e sara’ tornato alla precedente attivita’ fisica, come da aspettativa.

Cordiali saluti

Dott. Flavio Tartagni, gia’ Direttore della Unita’ Operativa di Cardiologia dell’Ospedale Bufalini di Cesena

Dispnea a riposo

Concordo col Suo cardiologo sulla non indicazione ad effettuare un intervento sulla coronaria e sulla assenza di correlazione tra la sintomatologia lamentata e la patologia riscontrata.

Da come descrive i sintomi credo si tratti di una forma di dispnea sospirosa ( disfrenia ) spesso legata a stato ansioso o a preoccupazione. Escludere eventualmente una patologia polmonare con le prove di funzionalita’ respiratoria  e imparare qualche esercizio respiratorio con un bravo fisioterapista.

Cordiali saluti

Dott.Flavio Tartagni, gia’ Direttore della Unita’ Operativa Di Cardiologia dell’Ospedale Bufalini di Cesena

Blocco branca destra completo +EAS

I blocchi e gli emiblocchi fanno parte dei disturbi   della conduzione elettrica cardiaca periferica  che, in questi segmenti, è rallentata o bloccata. Cio’ puo’ verificarsi per problemi limitati al sistema elettrico del cuore o essere associato ad anomalie strutturali, che vanno sempre escluse con ecocardiografia o risonanza magnetica. Talvolta sono presenti fin dalla nascita, spesso compaiono col passare degli anni.

Non sono collegati a infarti o aritmie che danno la morte improvvisa, ma possono progredire verso forme di blocchi piu’ complessi , fino al blocco totale. Questo non porta alla morte, ma un brusco calo della frequenza cardiaca che richiede l’impianto di un pace maker per poter continuare una vita normale.

Cordiali saluti

Dott.Flavio Tartagni, gia’ Direttore della Unita’ Operativa Di Cardiologia dell’Ospedale Bufalini di Cesena

Convocazione di Assemblee Ordinaria e Straordinaria

Per tutti i Soci di ASSOCUORE:

MARTEDI' 30 APRILE 2024 ALLE ORE 17 l'Assemblea ORDINARIA

e poi alle 18:30 l'Assemblea STRAORDINARIA 

Presso la sala di VolontaRomagna ODV (ex ASSIPROV)
Cesena in VIA SERRAGLIO n.18

Scarica la convocazione e delega qui

 

Questo si chiuderà in 18 secondi