Un mio amico di 65 anni è stato ricoverato per ascite di causa sconosciuta. Nonostante svariati ricoveri e analisi i medici non sono giunti ad una diagnosi precisa. Alcuni gli hanno detto che si potrebbe trattare di pericardite costrittiva e hanno consigliato l’intervento per l’asportazione del pericardio. Volevo chiedere quali sono i rischi di questo intervento, quanto tempo ci vuole per riprendersi e quali accortezze bisognerà seguire dopo l’intervento.
Grazie
Antonio