Buonasera, mi chiamo Francesco. Dal 2003 sono in terapia con Amiodarone (1 compr. al dì per 5 giorni la settimana) e cardioaspirin (1 compr. al dì), in quanto ho avuto nel corso degli anni alcuni casi di F.A. Fortunatamente non ne ho più avuto. Lunica cosa che soffro spesso di extrasistole, (molto fastidiose) che mi accompagnano specialmente la sera , appena coricato (per fortuna non sempre). Avverto anche sensazioni di mancanza di respiro. Naturalmente faccio controlli annuali, per come dettomi dal mio cardiologo e controlli periodici della tiroide (TSH, FT3, FT4) che ad oggi sono risultati sempre nella norma. Per quanto riguarda le analisi del sangue, i valori sono tutti nella norma (colesterolo totale, HDL, LDL, glicemia, azotemia, PSA e PSA libero, trigliceridi, GPT, GOT, potassiemia, oltre agli esami emocromocitometrici, Piastrine e formula leucocitaria. Per quanto riguarda le urine, nulla da segnalare nell’esame del sedimento. Le trascrivo gli ultimi esiti dell’Holter (03/10/2011) ed ecocardiogramma (31/03/2011). –

HOLTER La FC media è stata 54. La frequenza cardiaca minima è stata 37 alle ore 04:52. La frequenza cardiaca massima è stata 97 alle 14:32: La pausa superiore a 2,5 secondi sono state 0. Battiti ventricolari 13 con 0 Run V e 0 Coppie V, eventi di Bigeminismo Ventricolare 0, eventi di Trigeminismo Ventricolare 0. Battiti Sopraventricolari 2281, con 4 brevi Run SV, eventi di Bigeminismo Sopraventricolare 3 e eventi di Trigeminismo Sopraventricolare 101. Totale Minuti Episodi 0.
Mi potrebbe spiegare il significato di “4 brevi RUN SV”, “eventi di bigeminismo Sopraventricolare 3 e “eventi di Trigeminismo Sopraventricolari 101”?

ECOCARDIOGRAMMA Normali dimensione interne del ventricolo sn con normali spessori e funzione sistolica. Atrio sn aumentato. Lieve insufficienza mitralica e minima insufficienza aortica. Sezioni dx nella norma. Normale cinetica parietale. p.a. 140/85 mmhg. Per quanto riguarda l’Holter Volevo farle notare che al prino accertamento effettuato con ECOCOLORDOPPLER (anno 2004 e successivamente negli anni 2005-2006-2007-2008), mi venne sempre diagnosticata presenza di anomalia congenita: Aneurisma del setto interatriale e durante Valsalva non immagini da riferire a pervietà del forame ovale. Come mai negli esami successivi effettuati il 2010 e 2011, il cardiologo negò la presenza dell’aneurisma medesimo? Le sarei molto grato se mi potesse dirimere il dubbio In ogni caso mi devo preoccupare degli esiti degli esami effettuati? La ringrazio e La saluto cordialmente.